• Cerca

MissGrape: le borse da bikepacking Made in Italy, progettate per durare per sempre

mountain experience miss grape

Gli appassionati di bicicletta, urbani e sportivi, sono sempre più numerosi anche grazie al collegamento tra il ciclismo e l’inquinamento. Infatti, quando si parla di bicicletta è facile incappare nella parola “sostenibilità”, questo perché la bici sostituisce altri mezzi più inquinanti soprattutto per gli spostamenti in città, ma anche a livello turistico dove le vacanze in bicicletta hanno dato una svolta proprio nel settore del turismo sostenibile, che vanta un discreto numero di strutture dedicate.

Come in molti altri settori, la sostenibilità è intesa a posteriori: il riciclo, il non utilizzare una macchina che inquina, ecc. Sono poche le aziende che pensano alla sostenibilità prima di produrre qualcosa. Una di queste aziende è MissGrape, marchio completamente italiano, appena entrato a far parte del nostro catalogo.

MissGrape nasce nel 2014 dalla passione di Michele Boschetti per i viaggi in bicicletta. Michele ha scoperto il bikepacking prima che diventasse “famoso” e ha conosciuto in prima persona le difficoltà di chi ha bisogno di borse pratiche e resistenti per viaggiare leggeri, ma con tutto il necessario. Così non trovando quello che cercava sul mercato…ha fondato MissGrape!

La famiglia di MissGrape si muove all’interno di un vecchio spazio industriale a Rovigo dove, si legge dal loro sito, ”ci sono vetrate luminose che sembra di stare fuori, un pavimento in cemento come le strade che pedaliamo e container spaziosi dove – quasi fossero una stanza dei giochi – nascondiamo biciclette, tavole da surf, sci”. Appassionati di sport nel vero senso della parola!

Il rispetto per l’ambiente e il cliente al primo posto

Le borse da bikepacking di MissGrape vanno in direzione quasi opposta a quella che è la logica di molte aziende, ovvero creare prodotti sostituibili in poco tempo per aumentare il numero di acquisti del consumatore. Questa azienda invece, fin dalla sua nascita, si è posta l’obiettivo di creare prodotti resistenti, fatti a mano e al giusto prezzo, mettendo davanti a tutto anche la sostenibilità dei materiali e della lavorazione.

Per fare questo, hanno preso un materiale mai utilizzato fino ad oggi nel mondo bike e l’hanno impiegato nella creazione delle loro borse: un nylon 420 ripstop, conosciuto già in ambito balistico e medicale.

Miss Grape ha preso come linea guida il regolamento europeo sulle sostanze chimiche REACH, per garantire un alto livello di sicurezza alle persone e all’ambiente, tanto che ai fornitori viene richiesto di accettare la lista di sostanze vietate, con la garanzia che i prodotti non contengano queste sostanze.

Un’azienda, insomma, che fa da bastian contrario alla logica aziendale odierna, mettendo al centro le persone e l’ambiente.

In un mercato dove le borse nere sono quelle che la fanno da padrone, le borse MissGrape si distinguono dalle altre per la linea semplice e decisa e quel marchio a forma di grappolo d’uva, omaggio ad una bimba che ha annunciato il suo arrivo durante una vendemmia.

Nella loro semplicità, le borse di MissGrape racchiudono tutto quello che un appassionato di due ruote cerca in un marchio: qualità, comodità e resistenza.

Un’azienda che fa community

La strada intrapresa da Miss Grape li ha portati ad incrociare tante altre persone appassionate come loro di bici e di natura. Un’azienda che è stata capace di creare un rapporto solido con la propria clientela, nonostante la distanza dell’online.

La community di Miss Grape condivide passioni, esperienze, opinioni, richieste che sono sempre ascoltate, perché i prodotti sono fatti per andare incontro alle esigenze delle persone e nel capannone di Rovigo lo sanno bene.

Ciclisti da tutto il mondo cercano il grappolo d’uva da portare nei loro viaggi, perché l’eccellenza italiana si vede anche dalla capacità di dare valore alla fiducia dei clienti.

Un marchio tutto da scoprire ed apprezzare, che ora potete trovare tra i migliori brand di Mountain eXperience!

Scritto da
Team Mountain eXperience
Vedi tutti gli articoli
Lascia un commento

Scritto da Team Mountain eXperience

Categorie

Seguici sui social