• Cerca

Tenda tecnica: leggerezza e praticità

tenda tecnica

L’estate inconsueta che ci attende ha cambiato i piani per le vacanze di molti.

La clausura forzata dei mesi scorsi ha risvegliato la voglia di stare all’aria aperta, di contatto con la natura, di fatica fisica. L’impossibilità di aggregarsi agli amici, le molte regole da rispettare nelle strutture alberghiere, la volontà di trascorrere le ferie nel nostro Paese, stanno facendo il resto per aumentare il numero di persone che si avvicinano alla scelta di viaggi open air, magari in autonomia, per i quali la nostra meravigliosa Penisola offre tracciati di ineguagliabile bellezza.

Ma cosa significa viaggiare in autonomia? Il viaggio in autonomia può essere un pellegrinaggio, un cammino, un trekking di più giorni, una salita alpinistica, un viaggio in bicicletta per il quale si porta con sé tutto il necessario per la sopravvivenza durante l’itinerario.

Dovendo trasportare tutto con le proprie forze, l’equipaggiamento e un’ottima conoscenza del percorso che si andrà ad affrontare, per poter prevedere di cosa si avrà bisogno per ogni singola tappa, ricoprono un’importanza vitale sulla sostenibilità e riuscita del viaggio. In un quadro come questo è ovvio che ogni singolo grammo di peso che decidiamo di mettere nello zaino o nelle borse bici va, letteralmente, pesato.

Tecnologie e materiali moderni nel settore dell’equipaggiamento da campeggio hanno reso tutto più semplice, a partire dalla tenda, uno dei pezzi più importanti e che può avere un’influenza decisiva sul nostro viaggio: da lei dipende se al momento di montarla avremo il sorriso o pregheremo d’essere altrove; da lei dipende se, in una notte di vento forte, dormiremo sereni o no; da lei dipende, in gran parte, il peso che dovremo trasportare.

Con strutture molto più semplici della tenda da campeggio classica, le tende per questo tipo di viaggi sono tende tecniche, ultraleggere, con caratteristiche orientate al contenimento del peso, come la tenda Ferrino Lightent 2 che pesa solo 1,8 kg, e alla praticità di montaggio/smontaggio, come la tenda MSR Zoic 2 perché, a differenza della tenda da campeggio tradizionale, che una volta montata rimane nello stesso posto anche per diversi giorni, una tenda ultraleggera da trekking, come anche una tenda da cicloturismo, saranno montate e smontate ogni giorno.

Quali sono le caratteristiche della tenda tecnica (o ultraleggera)?

Le tende da viaggio possono essere da 1, 2 o 3 persone. L’abitabilità è figlia del compromesso tra peso e ingombro, quindi potremo avere tende da tre in cui si sta in due o tende da due in cui invece si sta belli comodi.

Il peso ideale per una tenda trekking o una tenda cicloturismo va da 1,5 kg per una tenda da 1 ad un massimo di circa 2,5/2,8 kg per le tende più grandi.

Nonostante il peso sia un fattore di fondamentale importanza nella scelta di una tenda tecnica, non è detto che la scelta della tenda più leggera sia quella migliore per le proprie esigenze.

Se siamo pronti ad accettare un’abitabilità minimale, allora possiamo pensare solo al peso (potrebbe essere il caso di un cicloturista in solitaria) e orientare la scelta ad una tenda tipo la Ferrino Sling 2, ultraleggera e dall’ingombro ridottissimo, mentre se si desidera un’abitabilità più confortevole e si è disposti ad accettare il compromesso di anche solo 300 g in più, si possono trovare tende come la MSR Hubba Hubba che ha un peso tutto sommato contenuto, ma un interno spazioso e confortevole, oppure come la tenda Ferrino Phantom 2 .

Ferrino Sling

Quando si sceglie lo spazio interno della tenda, oltre al numero di persone che deve contenere e al livello ideale di comfort che si vorrebbe avere, bisogna pensare anche alle esigenze che potrebbero nascere durante il viaggio. Se prevediamo di utilizzare la tenda solo per dormire, perché viaggiamo nella bella stagione e quindi difficilmente incontreremo condizioni atmosferiche che ci costringeranno a fermarci, potremo optare per una tenda dall’abitabilità minimale, mentre se c’è la possibilità di trovare giorni di pioggia o condizioni avverse, in cui potremmo dover soggiornare in tenda diverse ore, mangiare e vestirci all’interno, allora faremo bene a pensare ad una tenda con degli spazi che ci consentiranno di svolgere tutte queste attività nel miglior modo possibile.

Importante discriminate che incide sul peso della tenda è la paleria che può essere in due diversi materiali: vetroresina o alluminio.

MSR Hubba Hubba

La paleria in vetroresina è di concezione un po’ più datata, e viene utilizzata nelle tende da campeggio in cui problema del peso è relativo se non inesistente. A causa della rigidità della fibra, è meno resistente in caso di forte vento.

La maggior parte delle tende ultraleggere è sostenuta da paleria in alluminio, più flessibile, resistente e di peso decisamente più contenuto.

La paleria distingue anche le due principali famiglie di tende tra cui scegliere: autoportante e non autoportante.

Le tende autoportanti sono quelle che, una volta inserita la paleria, si sostengono da sole, i tiranti servono solo per una maggiore stabilità. Una delle migliori è la tenda autoportante Ferrino Leaf 2. Rispetto a quelle non autoportanti, un po’ più scomode da montare e in cui è necessario fissare i tiranti perché la tenda stia su, ci costeranno qualche grammo in più, ma lo sforzo sarà ripagato nel momento in cui ci troveremo sotto un temporale e avremo fretta di montare la tenda per ripararci.

Anche i materiali in cui sono prodotte le tende incidono su peso e comfort.

Le tende monotelo, come Ferrino MTB ad esempio, risulteranno meno ingombranti e più leggere, ma potrebbero creare problemi di condensa nei climi più caldi, cosa che non succede con le tende doppio telo, composte cioè da camera interna e telo impermeabile, che permettono miglior dispersione dell’umidità e quindi maggior comfort.

Riguardo i teli impermeabili, quelli in materiali tradizionali sono senz’altro più economici, ma i nuovi materiali tecnici sono più sottili e leggeri.

L’ultimo fattore a cui bisogna prestare attenzione durante l’acquisto della tenda è la stagionalità in cui intendiamo usarla.

Ferrino MTB

Se intendiamo fare un bivacco in quota o usare la tenda per escursionismo invernale, dovremo fare attenzione a scegliere una cosiddetta 4 stagioni che, a differenza delle altre, ha i tessuti in materiale più isolante.

La scelta della tenda tecnica è sempre questione di compromessi. Il modo migliore per affrontare l’acquisto è puntare su attrezzature di qualità e farsi aiutare dai consigli di esperti del settore che, conoscendo l’intero panorama delle tende ultraleggere disponibili, sapranno guidare la scelta verso il modello che più si adatta alle proprie esigenze.

Avatar
Scritto da
Team Mountain eXperience
Vedi tutti gli articoli
Instagram has returned empty data. Please authorize your Instagram account in the plugin settings .
Avatar Scritto da Team Mountain eXperience

Categorie

Seguici sui social