Prodotto aggiunto al tuo carrello

Totale prodotti (Tasse incl.)
Totale spedizione (Tasse incl.) Da determinare
Totale (Tasse incl.)
Continua lo shoppingConcludi ordine

Ghette da neve

Pubblicato: 23/01/2019 11:02:10
Categorie: Guide


Spesso sottovalutate, le ghette sono invece una parte importante dell’equipaggiamento quando si fa trekking sulla neve, un’uscita con le ciaspole (racchette da neve) o alpinismo invernale.

Cosa sono e a cosa servono?
La ghetta è una sorta di “tubo” in materiale tecnico che si avvolge sulla gamba, dallo scarpone al ginocchio, e la cui funzione è impedire l’ingresso di neve negli scarponi oltre che proteggere il pantalone dall’umidità, dalla sporcizia e da eventuali strappi.

Come scegliere le ghette?
Sul mercato sono disponibili modelli diversi per materiali, resistenza e vestibilità. La scelta va fatta analizzando il tipo e la frequenza di utilizzo. 

Per un uso sporadico e basico, un paio di uscite a stagione con le ciaspole ad esempio, potremo scegliere una ghetta di materiale leggero e ampia come vestibilità, con chiusura a zip e dal costo contenuto. Un esempio sono le ghette Salewa Hiking e le ghette Ferrino Sella.

Se facciamo frequentemente attività in cui la libertà di movimento è molto importante come l’alpinismo su neve o ghiaccio, è meglio investire in una ghetta di materiale più resistente che possa sopportare anche eventuali ramponate accidentali, dal taglio aderente e con chiusura a velcro, più facilmente gestibile anche indossando i guanti. Il modello Black Diamond Frontpoint GTX ha forma sagomata sulla gamba ed è impermeabile e traspirante, con chiusura a velcro e cinturino regolabile. 

Esistono poi modelli, come il Ferrino Nordend, che si collocano a metà tra le due tipologie precedenti. Rispetto ai modelli basici, hanno materiali più resistenti e offrono maggior comfort per chi fa attività abbastanza frequentemente, senza avere le necessità di chi pratica in maniera più estrema.

Un elemento senz’altro da valutare in fase di acquisto delle ghette è il materiale del cinturino sottopiede, che è la parte più sottoposta ad usura. Nei modelli più economici troveremo un cinturino in tessuto, più facilmente soggetto a rottura e non sostituibile, mentre i modelli più robusti hanno laccetti in materiale gommoso che, oltre ad essere più resistenti, sono anche sostituibili.

Come si indossano le ghette?
Indossare le ghette è molto semplice e intuitivo. Vanno messe una volta indossati pantaloni e scarponi. Nella parte inferiore della ghetta sono presenti un laccetto regolabile e un gancio. Il laccetto va fatto passare sotto lo scarpone, mentre il gancetto va agganciato all’allacciatura dello scarpone. Una volta fissata la parte inferiore, si può chiudere la ghetta attorno alla gamba con la zip o il velcro, a seconda del modello scelto, e regolare, dove necessario, la larghezza del bordo sotto al ginocchio.

Condividi questo articolo

megafono

RECENSIONI

Premiato con il certificato
d'oro eKomi.

regalo.png

CAMBIARE IDEA È FACILE

Fino a 30 giorni
per effettuare il reso

regalo.png

RESO FACILE

Ritiriamo il tuo reso
dove vuoi tu!

regalo.png

HAI QUALCHE DUBBIO?

Il servizio clienti è sempre
a tua disposizione.
Contattaci!